SUCCEDE

Incontri ed eventi
dal Sociale

<<< Torna all'elenco degli eventi

01 settembre 2022 - ore 08:03

Gioco d’azzardo, gioco bugiardo
Interventi per il contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico

Gioco d’azzardo, gioco bugiardo

Da luglio 2022 la Cooperativa gestisce 4 progetti innovativi per il contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) finanziati da ASP Asilo Savoia e da IRAIM ASP. Gli interventi si pongono nel quadro del piano biennale regionale della Regione Lazio sul gioco d’azzardo patologico con l’obiettivo generale di promuovere attività di prevenzione e aumentare le opportunità di presa in carico e di trattamento dei giocatori problematici e dei loro familiari.

DESTINATARI

Popolazione generale, giocatori problematici e famiglie in relazione al Gioco d’Azzardo Patologico e alle nuove forme di dipendenza.

MODALITÀ DI FINANZIAMENTO

Ente finanziatore: ASP Asilo Savoia e IRAIM ASP tramite fondi della Regione Lazio.

TERRITORIO DI INTERVENTO

Finanziati da Asilo Savoia: Lotto 1 municipi I e II. Lotto 2 Municipio III e XV. Lotto 4 Municipio IV e V.

Finanziato da IRAIM ASP: Lotto 3 RM4 distr. 3 e 4.

OBIETTIVI

L’obiettivo generale dei progetti è quello di facilitare le opportunità di presa in carico e di trattamento dei giocatori problematici e delle loro famiglie in relazione al gioco d’azzardo patologico. Ulteriore importante obiettivo dei progetti è di garantire l’omogenea distribuzione e messa in rete dei servizi integrati pubblici e del privato sociale. La nostra attenzione sarà particolarmente concentrata nei territori di competenza dei 4 progetti gestiti dalla cooperativa (Lotto 1 municipi I e II. Lotto 2 Municipio III e XV. Lotto 3 RM4 dist. 3 e 4. Lotto 4 Municipio IV e V) ma naturalmente collaborerà in sinergia con tutti i progetti dello stesso bando, sul territorio di Roma Capitale e Città Metropolitana.

A tal fine, gli obiettivi specifici dei progetti sono:

· realizzare una mappatura delle specifiche risorse pubbliche, private e del Terzo Settore, formali ed informali, presenti nei territori;

· favorire la creazione di reti di collaborazione nell’ambito delle dipendenze da GAP tra i servizi pubblici locali e i soggetti del Terzo Settore sullo sviluppo di un sistema integrato di interventi e servizi della rete locale;

· promuovere attività di prossimità e di prevenzione con le Unità di Strada e avviare gruppi di sostegno basati sulla metodologia dell’Auto-Mutuo-Aiuto rivolti ai giocatori d’azzardo e ai loro familiari nel territorio di Roma Capitale e Città Metropolitana;

· informare i cittadini sui servizi esistenti e inoltre su quelli istituiti sul territorio (Gruppi Auto-Mutuo-Aiuto e Unità di strada) per la prevenzione e il contrasto ai comportamenti di dipendenza da GAP.

METODOLOGIA DI INTERVENTO

I progetti nella loro complessità rispondono sia ad obiettivi di networking che di contatto, informazione, prevenzione e presa in carico dei beneficiari del progetto – popolazione in generale, giocatori e famiglie.

L’Unità di Strada, per sua caratteristica, promuoverà attività territoriali di prossimità, .

L’azione dei gruppi di Auto Mutuo Aiuto sarà invece focalizzata ad offrire una risposta ai bisogni di presa in carico e sostegno dei giocatori problematici e delle loro famiglie. L’obiettivo dei gruppi, per il giocatore e/o i suoi familiari, sarà quello di creare uno spazio di condivisione circolare alla pari dove si attivino solidarietà e risorse individuali e collettive, caratterizzato dalla concretezza, dal modo di stare insieme nel rispetto delle differenze. Sarà un luogo orientato all’azione, sia interiore che esteriore, tramite l’attivazione delle risorse e lo scambio basato sull’esperienza vissuta.

Le due azioni, Unità di Strada e Gruppi, seppure distinte per metodologie e finalità specifiche, sono da intendersi come fortemente integrate sia sul piano di un continuum legato al primo contatto e alla successiva presa in carico, sia sul piano dell’acquisizione di conoscenza del fenomeno nel contesto territoriale e della capacità del sistema locale di offrire risposte adeguate: in tal senso, gli stessi giocatori sono intesi come soggetti che apportano competenze.

STRUMENTI E ATTIVITÀ

In funzione dell’obiettivo generale del progetto - promuovere attività di prevenzione e aumentare le opportunità di presa in carico e di trattamento dei giocatori problematici e delle famiglie in relazione al gioco d’azzardo patologico e garantire l’omogenea distribuzione della rete dei servizi integrati pubblici e del privato sociale - il progetto si avvale delle azioni dell’Unità di Strada e dei Gruppi di Auto Mutuo Aiuto:

· attraverso l’Unità di Strada si svolgeranno attività di mappatura e di rete delle specifiche risorse pubbliche, private e del Terzo Settore, formali e informali, presenti nei territori; verranno inoltre promosse attività di informazione e counseling rivolte ai cittadini sui servizi esistenti nonché su quelli istituiti sul territorio (Gruppi Auto Mutuo Aiuto) per la prevenzione e il contrasto ai comportamenti di dipendenza da GAP;

· verranno attivati gruppi di sostegno per giocatori problematici e i loro familiari basati sulla metodologia dell’Auto Mutuo Aiuto. I gruppi si avvieranno in ogni territorio e si segnala che, nel Municipio I, il gruppo sarà attivo all’interno della Casa Circondariale di Regina Coeli.

RETI E TERRITORIO 

In un’ottica di empowerment di comunità, ovvero di partecipazione attiva delle reti della comunità, la mappatura e la messa in rete sinergica e virtuale riguarderanno tutti quei servizi del pubblico (soprattutto i Ser.D. territoriali) e del privato sociale che, sia in ottica terapeutica che con riguardo alle necessità di assistenza di tipo legale, finanziario e/o di contrasto all’usura, si rivolgono a persone con problematiche connesse al gioco d’azzardo patologico e alle famiglie.

Inoltre, in relazione agli obiettivi di informazione, prevenzione e aggancio di potenziali beneficiari diretti, la mappatura sarà più articolata, e verranno quindi mappati alcuni luoghi di aggregazione del quotidiano, come i mercati rionali e le sedi di servizi di pubblica utilità, in cui l’equipe organizzerà la sua presenza con il materiale informativo, così come quei presidi territoriali che possono svolgere una funzione di contatto indiretto e di acquisizione di conoscenza come sono le parrocchie, i centri anziani, i presidi Caritas, le associazioni di volontariato, i centri sociali, gli stessi locali con installazioni per il gioco, centri culturali e di aggregazione dei giovani, etc. Saranno, inoltre mappati quegli esercizi tipo Compro Oro o banchi pegni, per il contatto e la distribuzione di materiale informativo.

Il progetto si avvale inoltre di una rete già avviata dalla Parsec Cooperativa sui territori di riferimento.

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

In ognuno dei territori dei 4 progetti sono presenti un’equipe di Unità di strada formata da operatori sociali (psicologi, educatori professionali e assistenti sociali) e un’equipe di psicologi che si occuperà di coadiuvare i gruppi di Auto Mutuo Aiuto. Ogni equipe ha inoltre, nel suo organigramma, un responsabile e un coordinatore di attività.

Il progetto si avvale di riunioni organizzative e di una supervisione mensile con l’ente finanziatore.

CONTATTI E PROCEDURE PER L’ACCESSO 

Il servizio è gratuito e viene garantito l’anonimato. La modalità di accesso per il counseling e i gruppi di Auto Mutuo Aiuto è diretta o tramite invio da altri servizi.

È sufficiente contattare, per i territori di Roma Capitale (finanziamento ASP Asilo Savoia):

·   Lotto 1 (Municipi I e II): 335.569.9824

·   Lotto 2 (Municipi III e XV): 334.664.3783

·   Lotto 4 (Municipi V e VI): 335.522.2318

Per la Città Metropolitana (finanziamento IRAIM ASP):

·    Lotto 3 (RM4 distr. 3 e 4): 335.569.5320

<<< Torna all'elenco degli eventi

LE NOSTRE AREE D'INTERVENTO

  • Dipendenze
  • Prostituzione e tratta
  • Prevenzione e giovani

Sistema di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001:2008

Sistema di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001:2008 Certificazione n.318827 QM08